IMG_0032

Grazie a tutti! #OraDegliStudenti – festival

L’Ora degli Studenti, il nostro piccolo festival di queste vacanze natalizie è stato un successo che ha superato le aspettative. Noi che l’abbiamo pensato e organizzato forse non ci aspettavamo tutto quello che è stata questa sette giorni di eventi.  E’ stata un’esperienza grandiosa, che ci ha fatto crescere. Ha richiesto molto impegno, ma ne è valsa la pena. Se oggi pensiamo a “L’Ora degli Studenti”, sappiamo che ci sono tante persone a cui dobbiamo dire grazie per questo piccolo traguardo che rappresenta tanto, non soltanto per noi. Proviamo a farlo in questo post sperando di non dimenticare nessuno: proviamo a ringraziare chi ci ha accompagnato durante il festival, oltre chi ci accompagna da quasi un anno, dandosi quotidianamente da fare, rinunciando al proprio tempo libero e tante volte anche a quello destinato allo studio, alla famiglia, agli amici…

IMG_0808Vogliamo cominciare dall’associazione Minerva Scienza, ed in particolare Giuseppe Sacco e Rosamaria Strammiello, che ci hanno aperto le porte degli Ipogei di piazza San Francesco quando noi cercavamo un luogo in cui dare forma alla nostra idea di festival. Speravamo di trovare qualcuno così disponibile al nostro fianco e loro hanno voluto credere in noi. Ci chiedevano semplicemente di portare un po’ di gente in quel luogo altamente simbolico e noi ci abbiamo provato. Per Giuseppe, comunque, il ringraziamento è doppio (se non triplo): perché è stato anche ospite del nostro primo workshop sull’ambiente e perché i suoi suggerimenti sull’energia pulita sono parte del documento che abbiamo consegnato al Viceministro Bubbico e al Sindaco Adduce.

Un ringraziamento particolare anche a Milena e alla FUCI di Matera per averci prestato il proiettore, a Sviluppo Basilicata per le sedie e il telo per proiettare, al Liceo Scientifico di Matera, per la disponibilità di alcuni banchi utilizzati per l’orientamento universitario. Grazie al Comitato Matera 2019 e la Lucana Film Commission per aver ospitato l’anteprima del festival il 21 dicembre a Palazzotto del Casale.

Tutto è partito dalla Community di Matera 2019 dove noi di Profumo di Svolta abbiamo presentato per la prima volta l’idea de “L’Ora degli Studenti”. Per questo grazie a tutti coloro che la animano e che hanno dato preziosi consigli e supporto per la migliore riuscita.

     IMG_0758Un grazie sincero alle associazioni Tolbà e Kafila, che ci hanno permesso di realizzare un momento di confronto reale con tanti giovani rifugiati che scappano dalla guerra, dalla violenza, dalla disperazione. Abbiamo riflettuto insieme e abbiamo compreso meglio il valore dell’accoglienza all’interno di una comunità, della nostra comunità materana, che ha bisogno di tutte queste energie per guardare al futuro. Grazie quindi a Brunella Loiudice a Angela Capurso e Chiara Paolicelli, e grazie anche a Carmine Bianchi, nostro ospite, che ci ha fornito un contributo fondamentale sull’importanza dell’integrazione e del rispetto.

IMG_0785

Grazie poi a Piero “Piersoft” Paolicelli e al gruppo di OpenStreetMap e OpenData Matera. Nel piccolo mapping party abbiamo imparato cosa sono le mappe digitali e abbiamo riflettuto sulla loro utilità. Ci siamo, poi, fatti un giro per il centro storico della nostra città per una prova pratica di mappatura. Vogliamo continuare a coltivare la cultura dell’innovazione e degli OpenData, a diffonderla tra i più giovani e a comprenderne le grandi potenzialità: Matera è già un esempio al livello nazionale e tanti materani non ne sono a conoscenza.

Ringraziamo Pio Acito e Legambiente Matera, per aver animato il nostro primo workshop e per averci insegnato tante cose sul rischio idrogeologico e in particolare sulle sue cause antropiche di tante catastrofi che spesso colgono apparentemente l’uomo impreparato. Lo ringraziamo anche perché insieme a tutto il team di Legambiente, a partire da Marcello Santantonio, è sempre al nostro fianco, ed è ormai diventato un partner ideale per ogni tipo di iniziativa.

Un ringraziamento al professor Ettore Camarda, che ha curato il laboratorio sui cantautori italiani, interessante e partecipato, facendoci incuriosire e conoscere un po’ più da vicino artisti che hanno fatto la storia della musica d’autore.

Grazie di cuore anche a Luca Iacovone e (speriamo) al futuro presidio di Libera Matera, che ci ha parlato della mafia in Basilicata, dei beni confiscati in Basilcata e di quello che si può fare a Matera, affinchè la cultura della legalità sia realmente vissuta a pieno. Lo ringraziamo anche perché, in cerchio insieme a lui, abbiamo discusso e riflettuto sul ruolo che ogni cittadino svolge nella lotta contro le mafie.

IMG_0849A quest’ultimo tema si è riallacciato anche Maurizio Bolognetti, giornalista, che ringraziamo per aver partecipato al secondo workshop sull’ambiente e perché anche alcuni dei temi trattati con lui sono ora nel nostro documento sull’ambiente. Speriamo di aver contribuito a fare informazione sul tema dello sfruttamento del sottosuolo in Basilicata e dei processi di lavorazione del petrolio, perché crediamo che più conoscenza e consapevolezza contribuiscano a formare cittadini migliori. Grazie ai tecnici di Radio Radicale che hanno ripreso e trasmesso in streaming il workshop.

Grazie a Giovanni Vitulano, di Matera65, che ci ha parlato dell’importanza della comunicazione ambientale e delle campagne di sensibilizzazione portate avanti insieme all’Assessore all’Ambiente del Comune di Matera, Rocco Rivelli, che a sua volta ringraziamo per averci parlato dei problemi e del futuro della raccolta differenziata a Matera. In questo terzo workshop abbiamo ascoltato con piacere Giuseppe Iuele, che ha curato la raccolta differenziata di Muro Lucano e che vogliamo ringraziare per averci dedicato il suo tempo e le sue competenze. Sono emersi tanti spunti che ci hanno permesso e ci permetteranno di riflettere in maniera più accurata sui temi dell’ambiente, provando sempre a distinguere il vero think green da quello soltanto apparente.

IMG_0860

Un grandissimo ringraziamento va ai Lucanian Directors, che con il loro sorprendente laboratorio di cinema hanno riempito gli Ipogei, trattando con competenza e dedizione un tema delicato come quello dell’abuso di potere: senza relazioni o abstract, ma con la potenza comunicativa dell’arte cinematografica. Speriamo di poter continuare a collaborare con loro, affinchè due gruppi così giovani possano trovare insieme la forza di crescere e offrire sempre qualcosa di interessante a un pubblico di coetanei e non. Grazie a Matteo e Guerino che con Radio Frequenza Libera hanno trasmesso una diretta di quest’ultimo evento. Grazie sempre Radio Frequenza Libera, con Angelo Armandi, e Radio Activity, insieme ai ragazzi di Vox Populi, che ci hanno invitato a parlare del nostro festival davanti ai loro microfoni.

Grazie anche al Viceministro Bubbico e al Sindaco Adduce per aver partecipato alla presentazione del documento sull’ambiente, e grazie a chi ci ha dato una mano per contattare i due ospiti, ovvero Luigi Gravela e Giuseppe Montemurro, che hanno creduto insieme a noi nell’importanza di un simile momento di confronto.

IMG_0923

Ancora un ringraziamento a Marta Ragozzino per aver partecipato al workshop sull’arte pubblica e la street art, perché i temi legati alla cultura pubblica possano essere affrontanti sopratutto con i giovani e con chi la vive più da vicino. Abbiamo voluto ribadire che tutto ciò che è pubblico è di tutti, e non di nessuno, e che tocca a ognuno di noi prendercene cura.

 

IMG_0945

Un ringraziamento sentito a tutti i ragazzi che si sono esibiti durante la serata musicale e alla Consulta Provinciale degli Studenti di Matera per aver voluto organizzare questo evento che ha accolto come ospiti d’eccezione i Patchanka Soledada, storica band materana. Vedere gli Ipogei, un luogo praticamente abbandonato negli ultimi anni, animarsi e riempirsi di giovani e meno giovani che si divertono è stato forse uno degli obiettivi più piacevoli raggiunti in questo festival. Grazie a coloro che hanno messo a disposizione parte dei set musicali, i tecnici e tutti quelli che hanno lavorato dietro le quinte nell’ultima giornata del festival.

1526679_549290218500906_1431039724_n
Un grazie a tutti quelli che hanno partecipato ai nostri eventi, a partire da quello affollatissimo dell’orientamento universitario, che ha visto l’impegno di tantissimi studenti universitari e la presenza curiosa di molti liceali interessati. Un ringraziamento anche a Chiara Nicoletti, per la geniale idea del fotoprogetto “E’ nelle tue mani”.

Grazie agli studenti che hanno prestato le loro opere d’arte per la piccola mostra che abbiamo allestito.

Chi di noi ha rinunciato a parte del proprio tempo libero in queste vacanze perché il festival potesse riuscire nel migliore dei modi.
Chi ha messo a disposizione la propria macchina per la logistica e in particolare il papà di Riccardo per il furgoncino.
Chi di noi non si è goduto abbastanza il festival, nonostante si sia dato da fare tantissimo all’organizzazione.
Chi non abita a Matera, ma ha voluto esserci.
Chi ci ha fatto i complimenti appena entrato agli Ipogei.
Chi ci ha fatto notare subito difetti e cose da migliorare.
Chi ci ha chiesto quando organizziamo un altro festival.
Chi ci ha detto che quest’estate dobbiamo organizzare un altro festival.
Chi si è messo a disposizione per il futuro.
Chi ci ha creduto e ci crede con noi.
Chi non smetterà di farlo.

Grazie ancora a tutti.

Cosa ne pensi tu?